Sono stati 7 i giovani neolaureati che hanno ricevuto i Premi di Studio 2016 “in ricordo di Francesco Reggiani”, un riconoscimento istituito per il quinto anno consecutivo da Abitcoop, che ha deciso anche per questa edizione, in considerazione dell’ottimo livello dei concorrenti, di incrementare il fondo a favore della iniziativa, elevando il finanziamento da 5.000 a 5.500 Euro.

I vincitori, risultati al termine di una selezione compiuta dalla Commissione che ha preso in esame le 14 domande pervenute, sono quattro laureati magistrali e tre laureati di primo livello, 6 dei quali usciti da Unimore – Università di Modena e Reggio Emilia e 1 dall’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano).

I premi assegnati (originariamente 4 per laureati di primo livello e 3 per laureati magistrali), infatti, sono destinati a laureati, di tutte le classi di laurea, soci o figli di soci della Cooperativa, che abbiano ottenuto una valutazione non inferiore a 99/110, presso Università statali o riconosciute dallo Stato, e abbiano conseguito il titolo tra l’1 marzo 2015 ed il 29 febbraio 2016.

Quest’anno per decisione del Consiglio di Amministrazione di Abitcoop, che ha fatto proprie le conclusioni e le raccomandazioni della commissione incaricata dell’esame dei curricula dei concorrenti, sono stati proclamati vincitori:

  • per la classi di laurea triennali Ilaria Bonettini (Tecnico della riabilitazione psichiatrica all’Unimore con punteggio 110/110), Alessia Pellicciari (Ostetricia all’Unimore con punteggio 110/110 e lode), Silvia Rubbiani (Lingue e culture europee all’Unimore con punteggio 110/110)
  • per le classi di laurea magistrali Federica Ferrari (Direzione e consulenza d’impresa all’Unimore con punteggio 110/110 e lode), Laura Forghieri (Arti visive – indirizzo pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera con punteggio 110/110 e lode), Laura Graziosi (Direzione e consulenza d’impresa all’Unimore con punteggio 110/110 e lode) e Filippo Pantaleoni (Medicina e chirurgia all’Unimore con punteggio 110/110 e lode)

Complessivamente la commissione, presieduta dal Vicepresidente Abitcoop Simone Scagliarini, che ha avuto il compito di stilare una graduatoria di merito redatta sulla base della valutazione dei requisiti di profitto, ha dovuto prendere in esame 3 domande di partecipazione al bando per i premi di primo livello e 11 domande per i premi di secondo livello. Ai tre vincitori con laurea di primo livello andrà un assegno di 500,00 euro, mentre ai quattro laureati magistrali andrà un contributo di 1.000 Euro.

La premiazione è avvenuta il 14 maggio 2016 al termine dell’Assemblea ordinaria per l’approvazione del Bilancio che la Cooperativa ha tenuto presso la Sala Panini della Camera di Commercio di Modena.

«Anche quest’anno devo rivolgere un plauso a tutti i concorrenti – afferma il Vicepresidente Abitcoop Simone Scagliarini – che hanno fatto domanda, in quanto avevano un eccellente curriculum di studi, tanto è vero che ben 5 dei premi, tra cui tutti i 4 delle magistrali, sono stati assegnati a laureati con 110/110 e lode. Anzi, per non escludere uno di questi ultimi che si è laureato con lode, peraltro con una media altissima anche nei voti conseguiti nei singoli esami, la Commissione ha proposto al Consiglio di Amministrazione, che ha accolto all’unanimità, di mettere a disposizione, visto l’elevato numero di domande e i grandi meriti dimostrati dai candidati, anche un ulteriore premio da 1.000 euro in aggiunta a quelli previsti dal bando. Infine è importante e ci fa piacere osservare che uno dei laureati premiati è esso stesso socio della cooperativa