Sono due i nuovi interventi edificatori in fase di elaborazione, che dovrebbero trovare avvio tra la fine del 2014 e la primavera del 2015, a dimostrazione che la Cooperativa è convinta che ci sia ancora bisogno, per il futuro, di case in proprietà da offrire ai propri soci. Ne è testimonianza il fatto che negli ultimi bandi di Modena le domande di inserimento in graduatoria sono state di 6/7 volte superiori al numero di alloggi da realizzare e questo vale anche per gli interventi in area libera.

Per questa ragione la Cooperativa ha acquistato a Modena una nuova area in via del Sagittario, zona Z2, che prevede la possibilità di realizzare tre piccole palazzine per complessivi 29 appartamenti.
Per l’accesso sarà creata una nuova strada che terminerà di fronte ai nuovi edifici, con relativi parcheggi pubblici.
La parte preponderante degli appartamenti sarà di tipologia medio-grande con due camere grandi, cucina abitabile, soggiorno con ampio terrazzo, 2 bagni, autorimessa al piano interrato e posto auto di pertinenza. Sono previsti anche 4 appartamenti al piano terra con ampie aree verdi esclusive. Al terzo e ultimo piano sono previsti gli appartamenti più grandi, generalmente con tre camere da letto e grandi terrazzi.

Saranno edifici con alte prestazioni di efficienza energetica in Classe A e Certificazione CasaClima®, con impianti di riscaldamento indipendenti per ogni palazzina, dotati di impianto fotovoltaico e pompe di calore per il riscaldamento. La progettazione è in corso e contiamo di aprire il bando di prenotazione il prossimo autunno.

L’altro intervento in programma è quello nel PEEP Ghiaroni, nelle vicinanze dell’Isola Verde. È il terzo lotto attuativo che completerà gli altri appena finiti e consegnati. Avrà le medesime caratteristiche ma avrà un alloggio in più ricavato al quarto piano. In totale saranno 15 alloggi di cui 10 destinati alla proprietà e 5 all’affitto. Le tipologie sono molto diversificate e vanno da

una camera fino a tre camere da letto e sono previsti due appartamenti al piano terra con giardino di pertinenza.
L’inizio dei lavori è però subordinato allo spostamento di un’importante linea di metanodotto che può essere effettuata solo da SNAM alla quale siamo vincolati e che potrebbe far slittare l’inizio lavori al 2015.

Altri nuovi interventi sono previsti a Carpi con 4 maisonettes, a San Vito di Spilamberto con 5 villette, a Nonantola con 10 appartamenti. La scelta rimane sempre quella di qualificare al massimo tutti gli interventi sotto il profilo della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico: tutti gli interventi dovranno essere certificati in Classe A ai sensi della normativa regionale ed avere un ulteriore plus qualitativo garantito dalla Certificazione CasaClima® ossia da un sistema di progettazione e controllo delle opere effettuato da un ente terzo che ha verificato durante l’esecuzione delle opere quanto previsto e approvato in fase di progetto.

Rendering via del Sagittario
Area di intervento via del Sagittario
Individuazione area di progetto PEEP Ghiaroni
Rendering PEEP Ghiaroni