Nell’edizione del 19 ottobre 2012, “Il Giornale dell’Architettura” parla della nuova sede Abitcoop.

L’edizione, quasi interamente dedicata alla 48esima edizione del Saie 2012, coglie la contingenza del terremoto del maggio scorso per chiamare a raccolta l’impegno civico di tutti coloro che sono coinvolti nella filiera delle costruzioni affinché si percepisca come indispensabile una svolta radicale nella cultura, nella
progettualità e nelle politiche per il settore dell’edilizia.

E a proposito di nuovi modelli e processi innovativi, tra le Best Practices per l’efficienza energetica, la giornalista Paola Bianco scrive:

Tra gli esempi dell’edilizia terziaria, la sede della stessa Abitcoop, cooperativa edificatrice di abitazione che dal 1976 aggrega gruppi di persone e assegna loro case in provincia di Modena. La sede di 1.000 mq alla periferia del capoluogo è stata inaugurata pochi giorni fa. Vanta una certificazione CasaClima® Gold, su progetto dell’architetto Gabriele Lottici di Reggio Emilia (www.gabrielelottici.it). L’attenzione è stata puntata sulla prestazione termica in regime estivo (il pericolo di surriscaldamento è concreto in queste zone): sono state simulate le temperature in regime dinamico per evidenziare i picchi di temperatura da mitigare. L’edificio incorpora svariate tecnologie per l’efficienza energetica: facciata ventilata, frangisole, uso della domotica per il comfort interno, serramenti prestazionali, installazione di due pompe di calore per riscaldamento e raffrescamento, pannelli radianti a soffitto e fotovoltaico sul tetto. Struttura e tamponamento dell’edificio sono in calcestruzzo; consistenti gli strati di isolante (xps e lana di roccia)