Una residenza per giovani con disabilità

Sostieni insieme ad Abitcoop la Fondazione «Dopo di Noi» di Correggio per costruire la residenza «Casa Mia» destinata a giovani con disabilità

La Fondazione «Dopo di Noi» di Correggio realizzerà nei prossimi mesi una residenza «Casa Mia» destinata a giovani con disabilità, che lì andranno a convivere per loro libera e consapevole scelta. L’iniziativa trae origine dalla legge del 2016 sul «Dopo di Noi» che è volta a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità, alle quali vengono riconosciute specifiche tutele – come la possibilità di continuare a vivere nelle proprie case o in strutture gestite da associazioni, limitando il ricorso all’assistenza sanitaria – quando vengono a mancare entrambi i genitori o quando gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale.

Grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna e al sostegno della Coop. di Abitanti Andria, del Comune di Correggio e delle Comunità locali si è giunti al termine della fase di progettazione della residenza. Ora si tratta di passare alla costruzione, che grazie a Sicrea comporterà solo il rimborso dei costi vivi che la cooperativa dovrà sostenere: è quindi iniziata una straordinaria gara di solidarietà cui Abitcoop ha subito aderito, affiancata da Fondazione Cooperhousing, Enti, Associazioni e persone singole che stanno dando un supporto fondamentale (tra cui un ignoto benefattore che ha donato € 35.000!): mancano ancora circa € 70.000, ma la Fondazione «Dopo di noi», e Abitcoop con lei, confida nella generosità dei sostenitori.

Si possono versare contributi, e destinare il 5 per 1.000, a: Fondazione Dopo di Noi Correggio IBAN IT20L0538766320000001826502 5X1000 C.F. 91146750350


Assegnato ad Abitcoop il Rating di legalità

L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha assegnato il RATING DI LEGALITÀ ad Abitcoop, principale cooperativa di abitazione a proprietà divisa della Provincia di Modena, attribuendole 2 stellette.

Abitcoop aggiunge dunque un importante riconoscimento di trasparenza e legalità ai requisiti che storicamente la distinguono, dallo scopo mutualistico alle capacità progettuali e tecnologiche particolarmente orientate al risparmio energetico, fino alla solidità patrimoniale.

Il rating di legalità è un giudizio espresso da AGCM, di durata biennale, che nel tempo è diventato un utile strumento di confronto tra imprese, principalmente tra chi lo ha ottenuto e chi non lo ha nemmeno richiesto (è su base volontaria). Anche le Pubbliche Amministrazioni hanno iniziato a prenderlo in considerazione quando formulano gare ed emanano bandi per contributi o finanziamenti agevolati: in questi casi ai possessori di Rating di Legalità viene aumentato il punteggio per la formulazione delle graduatorie, oppure viene creata una riserva nel plafond del bando a favore di chi ha ottenuto il rating di legalità.

Nella provincia di Modena sono ancora pochissime le imprese che vantano il rating di legalità.


Nuovi orari per gli uffici di Abitcoop

Informiamo i soci che dal 1 gennaio 2019 gli uffici di Modena osserveranno il seguente orario:

  • da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30
  • lunedì, mercoledì, giovedì dalle ore 14.30 alle 18.30

Nella giornata di sabato rimane aperto il solo ufficio informazioni / ammissione soci dalle ore 8.30 alle 12.30.

 

L’ufficio di Carpi osserverà il seguente orario:

  • lunedi dalle ore 8.30 alle 12.30 (informazioni)
  • lunedì dalle ore 14.30 alle 18.30 (informazioni e prestito sociale)
  • martedi dalle ore 8.30 alle 12.30 (informazioni)
  • venerdi dalle ore 8.30 alle 12.30 (informazioni e prestito sociale)

 

Si comunica, inoltre, che la cooperativa Abitcoop rimarrà chiusa per l’anno 2019 nei seguenti giorni:

  • giovedì 31 gennaio (Patrono)
  • venerdì 1 febbraio
  • venerdì 26 aprile
  • da venerdì 9 a martedì 20 agosto compresi
  • martedì 24 dicembre
  • venerdì 27 dicembre
  • martedì 31 dicembre


Modulo di autocandidatura alla nomina di consigliere di amministrazione

Dal 1° gennaio 2019 e fino al 10 febbraio 2019 per tutti i soci interessati, che possiedono i requisiti, è possibile avanzare alla Commissione Elettorale la propria autocandidatura per il Consiglio di Amministrazione della Cooperativa.

Come deliberato dall’Assemblea Straordinaria dei Soci del 20 maggio 2017, l’assemblea ordinaria dei Soci del 16 giugno 2018 ha determinato, ai sensi dell’art. 24.1 dello Statuto Sociale, che la composizione del Consiglio di Amministrazione per l’esercizio 2019, sarà  di 11 consiglieri (rispetto agli attuali 13). Pertanto con la prossima assemblea di bilancio a fronte di 5 Consiglieri che scadranno, vi sarà un rinnovo parziale di soli 3 Consiglieri.

Per favorire ed estendere la partecipazione, Abitcoop fin dal 2008 ha predisposto un Regolamento Elettorale – aggiornato con l’ultima assemblea del 20 maggio 2017 – che affida ad una Commissione, composta da Morena Menozzi, Claudio Colombini e Loris Morini, il compito di accertare non solo il possesso dei requisiti soggettivi di chi propone la propria candidatura, ma anche di selezionare in base a precisi criteri, tra le proposte, quelle che meglio rispondono al mandato ed ai compiti che gravano su un amministratore di società.

Nel suo operato la Commissione avrà attenzione ad evitare potenziali conflitti di interesse (preferendo coloro che non siano fornitori e non abbiano vertenze con Abitcoop) e, inoltre, a tenere conto delle esperienze manageriali di ciascun candidato, delle sue conoscenze e competenze, della loro rappresentatività (per zona di residenza, attività lavorativa svolta, ecc.), sempre nel rispetto, tra l’altro, della pari opportunità tra uomini e donne.

L’introduzione di questa novità, che ha incontrato apprezzamento da parte dei soci, ha consentito in questi anni di procedere ad un forte rinnovamento del Consiglio di Amministrazione, nel quale hanno potuto trovare spazio tanti giovani e donne.

Per proporre la propria autocandidatura secondo l’art. 6 del Regolamento Elettorale occorre compilare l’apposito modulo e consegnarlo a mano presso gli uffici della cooperativa, allegando un proprio curriculum vitae che sarà vagliato dalla Commissione Elettorale, il cui giudizio risulterà insindacabile ai fini della composizione della lista da proporre ai soci durante l’assemblea per l’approvazione del bilancio 2018.

La sovranità per decidere chi entra in Consiglio di Amministrazione, pertanto, è sempre e comunque in capo all’Assemblea dei soci, che possono votare la lista proposta dalla Commissione Elettorale o eventuali altre liste presentate ai sensi del Regolamento.

«Con l’introduzione di questa procedura Abitcoop – commenta il Presidente Lauro Lugliha esteso la partecipazione alla vita della Cooperativa, aumentandone la trasparenza ed allargando per i soci le opportunità di coinvolgimento nelle decisioni e nel governo della medesima».

Scarica qui il Modulo di autocandidatura alla nomina di consigliere di amministrazione.


Bando Premi di Studio 2019 in ricordo di Francesco Reggiani

Il Consiglio di Amministrazione di Abitcoop Soc. Coop. nella seduta del 26/11/2018 ha deliberato di assegnare un premio di studio per sostenere il merito di laureati, indicati nelle norme per la partecipazione,  che si sono particolarmente distinti.

L’ammontare complessivo è di € 5.000,00 ed è così ripartito:

  • 2 premi da 500,00 Euro ciascuno per laureati di primo livello (triennale),
  • 4 premi da 1.000,00 Euro ciascuno per laureati di secondo livello (magistrale ex DM 270/2004 o magistrale a ciclo unico)
  • La partecipazione è riservata a studenti che abbiano conseguito nel periodo dal 01/03/2018 al 28/02/2019 una laurea di primo livello (triennale) o secondo livello (magistrale ex DM 270/2004 o magistrale a ciclo unico), con voto non inferiore a 99/110, presso Università statali o riconosciute dallo Stato.

 

NORME PER LA PARTECIPAZIONE

  1. La partecipazione al bando è riservata ai soci o figli di soci con iscrizione a libro soci entro il 26/11/2018.
  2. Possono partecipare al bando coloro che abbiano conseguito la laurea.
  3. A parità di profitto sarà considerata la media aritmetica dei voti conseguiti in sede dei singoli esami.
  4. Non potranno partecipare coloro che hanno già ricevuto da Abitcoop precedenti premi di studio.
  5. L’assegnazione dei premi verrà effettuata, a giudizio inappellabile, da una Commissione nominata dal Consiglio di Amministrazione. La Commissione deciderà insindacabilmente sulla base della valutazione dei requisiti di profitto.
  6. Il premio potrà essere ritirato esclusivamente dal vincitore, salvo giustificati motivi debitamente documentati, durante un evento da individuare da parte della Cooperativa.
  7. La domanda di ammissione al concorso, redatta sul modulo predisposto dalla Abitcoop Soc. Coop. e sottoscritta dall’interessato, dovrà essere consegnata (negli orari di apertura degli uffici) o inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Abitcoop Soc. Coop. via Nonantolana 520 – 41122 Modena inderogabilmente entro il 30 marzo 2019. Ogni domanda deve essere corredata dai documenti, rilevabili dall’apposito modulo di domanda, disponibile all’indirizzo sopraindicato o reperibile qui.
  8. L’elenco degli assegnatari dei premi di studio sarà pubblicato sul sito internet abitcoop.it.


Rigenerazione degli edifici questa la sfida da vincere

Riportiamo l’articolo uscito sulla Gazzetta di Modena riguardante il convegno svoltosi venerdì 26 ottobre 2018 presso la Camera di Commercio di Modena.


Riqualificazione energetica e rigenerazione edilizia nel contesto dell’Economia circolare

Venerdì 26 ottobre 2018 | ore 9.00–13.00

Sala Panini, Camera di Commercio di Modena

9.15 | Apertura lavori 

Giuseppe Molinari Presidente Camera di Commercio di Modena
Lauro Lugli
 Presidente Abitcoop
Gian Carlo Muzzarelli Sindaco di Modena

9.45 | Contributi

Mauro Marani Responsabile Divisione Sistemi Integrati per lo sviluppo sostenibile di ENEA
Riqualificazione energetica e rigenerazione: le novità del decreto Ecobonus

Piergabriele Andreoli Direttore Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile
Le esperienze di recupero e riqualificazione nell’attività dell’Agenzia

Stefano Lappi Presidente Hera Servizi Energia
Gli interventi del Gruppo Hera nei condomini

Andrea Prampolini Direttore Tecnico Abitcoop
Abitare&Servizi: un nuovo strumento per la riqualificazione residenziale 

11.15 | Tavola Rotonda 

La sfida della rigenerazione edilizia. Quali opportunità di sviluppo?

Giulio Meneghello Caporedattore di QUALENERGIA ne discute con

Francesco Mundo Responsabile Economia circolare del ciclo rifiuti in edilizia ISSPRA
Mauro Zanini Direttore ricerche ISSCON Istituto studi sul consumo
Palma Costi Assessore Politiche Energetiche Regione Emilia Romagna
On. Gianluca Benamati (PD) Vicepresidente Commissione Attività Produttive Energia
Sen. Gianni Pietro Girotto (M5S) Presidente 10a Commissione Industria Commercio e Turismo (in collegamento)

Riportiamo l’articolo uscito oggi sulla Gazzetta di Modena


Importante premio di sostenibilità assegnato alla cooperativa Abitcoop di Modena!

Ogni anno si tengono a Bolzano gli Awards CasaClima® della sostenibilità energetica associata alla qualità architettonica.
L’Agenzia CasaClima – KlimaHaus Agentur tradizionalmente premia, con il cubo, 5 edifici scelti tra quelli che hanno ottenuto la certificazione di qualità l’anno precedente. In questa sedicesima edizione è stato introdotto un nuovo premio, il Fidelity Cube, che premia le imprese che con più costanza si applicano al costruire sostenibile.

La prima premiata in questa categoria è stata Abitcoop che da oltre 10 anni prosegue su questa strada e può quindi vantare grandi numeri:

  • 56 edifici realizzati, di cui 45 già certificati CasaClima
  • 11 edifici n corso di certificazione
  • altri 6 in fase di progettazione… per un totale quindi di 624 alloggi!

Questo premio è un vanto per la Cooperativa, per chi ci lavora con impegno e per tutti i soci.


Festa PD di Modena 2018

Anche quest’anno Abitcoop è presente alla Festa del PD di Modena dal 24 agosto al 17 settembre a Ponte Alto.
Nello stand vi assisterà il personale qualificato della Cooperativa (mercoledì, venerdì, sabato e domenica) al fine di dare informazioni ai cittadini dei propri interventi di Modena e Provincia, con possibilità di consegnare schede tecniche a chi fosse interessato.


Abitcoop, bilancio 2017 a quota 15 milioni

Di seguito riportiamo l’articolo uscito venerdì 22 giugno 2018 sulla Gazzetta di Modena.

È il valore della produzione della Cooperativa di abitazione, che ha chiuso con utile di 733mila Euro

Un valore della produzione superiore a 15 milioni di Euro, prodotto per lo più attraverso l’assegnazione in proprietà ai soci di 61 alloggi, e un utile di 733mila e 778 Euro; lavori avviati per la realizzazione di 25 alloggi, e 60 alloggi consegnati ai soci, di cui 14 in godimento e 46 in proprietà. Sono questi i dati centrali del Bilancio di esercizio 2017 di Abitcoop, principale cooperativa di abitanti della provincia di Modena con oltre 19 mila soci.

«Considerato l’andamento del settore immobiliare in Italia – ha dichiarato il presidente Lauro Lugli in occasione dell’assemblea dei soci tenuta nei giorni scorsi – valutiamo il risultato raggiunto nel 2017 decisamente positivo. Siamo cresciuti sia in termini economici sia sotto il profilo dell’attività, e il potenziamento delle attività di servizio, in particolare sul fronte del recupero edilizio e della riqualificazione energetica, sta già dando i primi riscontri. Crediamo che quella intrapresa sia la strada giusta».

Solidità patrimoniale, miglioramento dell’efficienza gestionale e della qualità organizzativa, ampliamento delle attività e dei servizi: sono queste le leve principali su cui Abitcoop ha concentrato i propri sforzi nel 2017, per allinearsi all’evoluzione delle esigenze abitative e dalla necessità di riqualificare le città attraverso interventi di ricostruzione, rigenerazione e recupero degli edifici esistenti. Dal punto di vista patrimoniale la cooperativa si è ulteriormente rafforzata, potendo contare su un patrimonio netto di oltre 53,5 milioni di euro (53.623.480).

«Il patrimonio attuale, che è quasi il doppio delle immobilizzazioni (beni strumentali, alloggi in godimento, partecipazioni) – spiega Morena Galli, responsabile amministrativa di Abitcoop – costituisce una fondamentale risorsa per eventuali future esigenze nella gestione dell’attività propria della cooperativa o di nuovi immobilizzi, e quindi rappresenta una concreta garanzia per i soci di ieri e, a maggior ragione, per quelli di oggi e di domani».

Nel corso del 2017 sono stati ammessi 220 nuovi soci, 182 dei quali di Modena: un numero che riflette l’ancora elevata domanda di case presente nel capoluogo e il forte radicamento e prestigio goduti dalla cooperativa.

ph© serena campanini/baracchi